Article Index

LO STATO MACCARTISTA

Lo Stato e la democratura dei partiti italiani prima criminalizzarono l'opposizione sui media e nelle sezioni di partito, dove da “facinorosi”, “capelloni”, “anarchici”, “delinquenti”, passarono poi dei “terroristi”.

Passare poi dalle parole ai fatti per le “larghe intese” fu breve; leggi speciali, tribunali speciali, inquirenti speciali, carceri speciali, torture e omicidi furono di ordinaria amministrazione e dettero origine a un governo totalitario - senza opposizione - alla guida di uno Stato unicamente repressivo, narrazioni da pensiero unico.